De Angelis: “La società deve creare rapporto con i tifosi. Immobile? Via un pezzo di storia”

Nel corso della trasmissione odierna “Quelli che hanno portato il calcio a Roma”, in onda sulle frequenze dei 98.100 di Radiosei, il nostro direttore Guido De Angelis si è espresso sulla situazione attuale in casa Lazio. Di seguito il suo editoriale:

“Non potevo non esserci questa mattina. Ieri e l’altro ieri è successo di tutto, dalla presentazione di Baroni alla conferenza di Lotito. Sono amareggiato, l’impressione è che non ci sia la voglia di recuperare questo momento. C’è grande confusione e divisione. Eravamo ad un passo dall’essere uniti, come due stagioni fa con il secondo posto in classifica. La scorsa stagione abbiamo notato che il giocattolo ormai stava per rompersi. Viviamo l’attesa per la prisma stagione male, Auronzo non sara gioioso come la scorsa stagione. In queste ultime 48 ore le cose stanno anche peggiorando, abbiamo visto con immobile. la società deve creare un ambiente migliore, serve comunicazione.

Noi cerchiamo sempre di difendere la Lazio, ma la società ci deve dare una mano, spesso abbiamo fatto da parafulmine. Serve collegamento con i tifosi. Qui c’è una voglia di aiutare la Lazio che neanche immaginate, questa è la prima radio che si è presa il rischio di parlare solo di Lazio. Se critichiamo la Lazio è per cercare di migliorarla. Con Immobile se ne va un pezzo di storia”.